Archivi del mese maggio, 2010

Conto Molto

Il conto molto è un servizio che offre Monte dei Paschi di Siena con il quale il cliente ha la possibilità di sdoppiare il sui conto corrente normale ed aprirne uno di investimento. Due conti correnti in pratica che hanno un legame dinami tra di loro e che possono essere gestiti in modo semplice e trasferire da uno all’altro fondi con la possibilità di non immobilizzare il nostro capitale risparmiato ma di attivarlo –la percentuale la scegliamo noi- in un altro conto di investimento i cuo guadagni sono al di sopra della media.

Logo_GruppoMPS

Secondo il sito della banca il conto molto comprende i seguenti  prodotti e servizi:

  • Domiciliazione emolumenti/pensione;
  • Domiciliazione di gas, luce, acqua, telefono;
  • Carta di debito;
  • Servizio di Multicanalità Integrata “Infinita”;
  • Polizza asicurativa “Sigillo” di Axa MPS Assicurazione Danni con indennizzo, in caso di invalidità o morte per infortunio professionale ed extra-professionale, pari al saldo del conto d’investimento.
  • Nel conto di investimento, i versamenti  ed i prelievi devono essere regolati attraverso il conto a pacchetto principale.

Potrai beneficiare della maggiore remunerazione sul conto d’investimento al verificarsi delle seguenti condizioni:attivazione del conto a pacchetto con almeno una utenza domiciliata (fra gas, luce, acqua, telefono);
  • giacenza minima giornaliera di € 2.500 sul conto d’investimento.

Con i seguenti costi:

  • Costi del Prodotto
  • Conto principale: € 10,00 mensile, bollo a carico del cliente;
  • Conto d’investimento: zero spese, bollo a carico della banca;
  • Tutti gli altri prodotti/servizi presenti nel pacchetto sono offerti in forma gratuita;
  • Conto principale tasso creditore: Euribor 360/3 mesi (media mese precedente) meno 3,75 %;
  • Conto d’investimento tasso creditore: 
Euribor 360/3 mesi (media mese precedente) meno 0,75 % per le giacenze fino a € 20.000 subordinato al verificarsi delle condizioni/eventi sopraindicati.
Euribor 360/3 mesi (media mese precedente) meno 3,25% in assenza delle condizioni/eventi sopraindicati e per giacenze oltre € 20.000.

Intesa Sanpaolo presenta Easy Fattura allo SMAU 2010

Intesa Sanpaolo presenta Easy Fattura, il servizio di Fatturazione Elettronica e Conservazione sostitutiva allo SMAU Business 2010. Integrato dentro il sistema di servizi internet per le azziende Easy Fattura presenta queste caratteristiche:

www.imprese.intesasanpaolo.com

www.imprese.intesasanpaolo.com

  • Acquisizione delle fatture elettroniche (formato standard XML CBI o, in alcuni casi, nel formato utilizzato dall’impresa)
  • Invio delle fatture in formato personalizzabile, secondo le preferenze del cliente(posta cartacea, e-mail, CBI, web);
  • Generazione, manuale o automatica, di disposizioni di incasso e di pagamento;
  • Riconciliazione fra gli incassi/pagamenti e le fatture;
  • Sonservazione sostitutiva a norma (archiviazione elettronica)
  • Servizi aggiuntivi, tra cui: lo scadenzario dei pagamenti, la generazione automatica dei solleciti, la ricerca on line delle fatture, il monitoraggio on line di tutti gli stati della fattura (ricevuta, scaduta, pagata, ecc.), dalla spedizione fino alla chiusura contabile.

Informazione dal sito www.imprese.intesasanpaolo.com

Conto Online: 10 punti da controllare

Una domanda che spesso ci facciamo è se il conto corrente online ci risparmia veramente dei costi. Molti diffidano ancora dal conto corrente in Rete semplicemente perché non riescono a fare un bilancio costo/opportunità con l’informazione disponibile su questi conti.

Online banking. Pick: stampscoinsbanknotes.com

Online banking. Pick: stampscoinsbanknotes.com

Per aiutarci a decidere vediamo una lista di “punti fondamentali” da tenere sempre in mente se volgiamo aprire un Conto Onlien che il sito conticorrentionline.com ha elaborato in modo ineccepibile e vi consigliamo di salvare:

Continua a leggere Conto Online: 10 punti da controllare…

Conti correnti convenienti?

Banche con zucche, impiegati che ballano all’arrivo del cliente, o direttori che in mezzo al deserto tracciano cerchi. Di conti correnti convenienti ce ne sono tanti, ma quale davvero conviene?

Domanda apparentemente semplice, ma quale risposta? Guardo i costi? Oppure il rendimento? Per chi non se ne intende esiste solo l’imbarazzo della scelta eppure non è così come sembra. A tal proposito esistono siti per comparare i conti che metteno a disposizione utilissimi calcolatori che ci permettono di confrontare i costi dei conti correnti dei principali istituti di credito italiani, potendo in questo modo farsi un’idea su quello che può essere il conto corrente più adatto alle proprie esigenze.

Evitiamo di finire con le tasche vuote. Immagine: www.agetoscana.it

Evitiamo di finire con le tasche vuote. Immagine: www.agetoscana.it

Già perché con un rendimento del 2%, o promesse di “zero costi”, gli occhi brillerebbero a chiunque, ma ci sono tante altre cose da dover sapere, e una volta letto il contratto, il conto corrente potrebbe non sembrare così appetitoso come in pubblicità se si tiene conto delle spese di registrazione,del canone periodico, delle commissioni, delle spese postali per invio documenti, di quelle per la chiusura del conto, o l’imposta di bollo. Per quanto riguarda il tasso di interesse non c’è da aspettarsi tanto, la maggior parte delle banche lo ha quasi azzerato in cambio di una riduzione delle spese.

Il conto corrente, dunque, non deve essere inteso come un prodotto attraverso cui far fruttare i propri soldi, ma come uno strumento il più vicino possibile alle nostre esigenze. In ogni caso leggere di tassi di interesse più alti della media fa gola, ma è importante che, in cambio, non vengano richieste spese eccessive che non sarebbero coperte neanche dal rendimento che ci è stato promesso, in questo caso è meglio optare per conti più convenienti ma che non offrono alcun tasso di interesse.Insomma, metterselo nella zucca, alla fine, non sembra così semplice.

Velia Serino

Tassi d’Interesse

I tassi d’interesse: Quando apriamo un conto corrente in banca dobbiamo sempre sapere quali sono le commissioni per i servizi che paghiamo e –soprattutto- se queste sono variabili o fisse. La stessa cosa succede quando ci rechiamo in banca per un prestito di qualunque genere. Dobbiamo fare molta attenzione ai tassi d’interesse. L’interesse è il prezzo che l’entità di credito chiede in cambio del prestito e per calcolarlo basta applicare una percentuale sul capitale affidatoci. Ogni banca è libera di offrire gli i tassi che desiderano ma la tendenza naturale è abbassare l’interesse quando esiste una garanzia di poterlo ripagare per esempio un garante che nel caso dei giovani sarebbe il capitale dei genitori.

I tassi d'interesse. Pick: contributi.it

I tassi d'interesse. Pick: contributi.it

Esistono casi dove le banche offrono prestiti nel breve termine e con interessi 0%. In questi casi bisogna sempre controllare le commissioni che tendono a crescere con la diminuzione degli interessi. Le banche, come ogni azienda purtroppo, non regalano niente.

I tassi sono sempre di due tipi:

Tassi fissi o Tassi variabili,

Nel caso dei tassi fissi questi rimangono costanti nel tempo perciò dall’inizio conosceremo sempre la cifra da pagare a fine mese. L’incertezza non esiste e neanche il rischio di rimetterci dei soldi senza saperlo. Tuttavia, la sicurezza si paga: i tassi fissi sono quasi sempre più cari di quelli variabili.

Nel caso dei tassi variabili questi si modificano nel periodo di ammortamento del credito, normalmente in base a un indice di riferimento che calcola l’evoluzione futura dell’investimento rispetto al prezzo del denaro sil mercato. Alla percentuale di questo indice si aggiunge di solito un’altra che è il margine o differenziale costante. Ci fa da esempio l’euribor: indice di riferimento per i tassi a quali le banche comprano o vendono denaro tra di loro. Per questo è conosciuto come interbancario. Gli si somma sempre un punto percentuale.

La differenza più notevole tra i due tassi e che con i secondi –quelli variabili- l’incertezza aumenta e non sapremo, come invece accade con quelli fissi, quale rata dovremo pagare in anticipo e con attendibilità. Con i tassi variabili si paga quello che indicherà l’indice al momento di abbonare la quota più quel punto percentuale che rimane fisso.

Per concludere, se siamo decisi a chiedere un prestito di qualsiasi tasso d’interesse che sia è sempre meglio conoscere le offerte che ci sono sul mercato. Nel caso degl’interessi fissi la decisione sta a noi perché siamo liberi di scegliere tra una banca o l’altra. Ma nel caso di scegliere tassi variabili dobbiamo sempre controllare l’indice e ricordare che al momento dell’abbonamento dovremo pagare la percentuale che segnala. Più quel punto percentuale, ovvio.

Genius Smart

Il conto Genius Smart di Banca Unicredit è una delle novità di Unicredit che permette azzerare il canone e usufruire di una carta Bancomat Internazionale con prelievi gratuiti presso gli sportelli Unicredit o di una Carta di Credito (mastercard o visa). Inoltre le commissioni sui bonifici online Italia sono azzerate. Per azzerare il canone basta con applicare due sconti condizionati:

– 2€ per il primo accredito mensile di stipendio, pensione o bonifico in arrivo di almeno 1.500 €

– 4€ per un Patrimonio di almeno 15.000 €

Sempre di Banca Unicredit puoi trovare sul nostro sito il Conto Genius One e il Conto Genius non Profit, Il conto Genius Ricaricabile.

unicredit-banca

Le caratteristiche del conto Genius Smart:

  • Canone Mensile 6 euro mensili (per 72 euro annuali) con possibilità discontare l’intero canone fino ad azzerarlo

Cosa include il canone mensile

  • le spese di scrittura, relative a 12 operazioni a semestre, eseguite allo sportello
  • le spese di scrittura relative alle operazioni eseguite su canale diverso dello sportello (es. Bancomat, internet..)
  • canone annuo di 1 carta Bancomat Internazionale
  • canone annuo di 1 carta di credito UniCreditCard Classic
  • spese fisse di amministrazione e custodia di un deposito titoli
  • bonifici verso Italia e EU effettuati on line
  • rilascio del 1° carnet assegni
  • domiciliazione delle utenze e pagamenti periodici su disposizione di addebito permanente
  • canone annuo del servizio di Banca via Internet per entrare in banca dove e quando vuoi
  • servizio Documenti Online per ricevere direttamente sul computer l’estratto conto

Conto Genius Non Profit

Il Genius Universo Non Profit è un conto adatto ai risparmiatori che desiderano un conto con costi fissi moderati e che aggiunga la possibilità di sostenere Organizzazioni Non Profit. Leggi qui di seguito le caratteristiche del conto:
unicredit-banca

  • Canone Mensile 4 euro (per canone annuo di 48 euro)

Servizi del conto Unicredit Genius Universo Non Profit

  • le spese di scrittura relative alle operazioni eseguite su canale diverso dallo sportello (ad esempio, Bancomat, internet, etc.)
  • le spese di scrittura, relative a 12 operazioni a semestre, eseguite allo sportello
  • canone annuo di 1 carta Bancomat Internazionale V PAY
  • rilascio dei carnet assegni
  • domiciliazione delle utenze e pagamenti periodici su disposizione di addebito permanente
  • spese annuali di liquidazione
  • canone annuo del servizio di Banca via Internet per entrare in banca dove e quando vuoi
  • servizio Documenti Online per ricevere direttamente sul computer l’estratto conto

Servizi extrabancari

  • agevolazioni sulle polizze Genialloyd
  • sconti presso gli Erg point
  • sconti sugli abbonamenti Mondadori
  • tariffe esclusive su noleggio di auto e furgoni con Europcar libri, immagini, dipinti acquistabili a prezzi scontati sul sito di Alinari
  • sconti sulla stampa di foto digitali con Pixbuster sconti sulle tariffe lastminute.com

Tutto quello che devi sapere sui migliori conti correnti in Italia, le loro condizioni e servizi, e le nuove offerte per i risparmiatori.
Iscriviti via mail alle nostre news

Scrivi il tuo indirizzo e-mail:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia