Archivi del mese dicembre, 2011

Le autorità vogliono limitare la speculazione sul mercato azionario

03Vignetta Langone

L’Unione europea vuole un accordo per creare un quadro armonizzato di vendite allo scoperto. Pratica speculativa che è stata limitata a quattro paesi della zona euro, compresa la Francia.Di fronte a voci che hanno scosso i mercati estremamente volatili durante la scorsa settimana e proseguire per alcuni titoli bancari , le autorità del mercato azionario europeo cercare una Risposta. Giovedi notte regolatori del mercato a Bruxelles, Madrid, Parigi e Roma hanno annunciato un divieto sulle vendite allo scoperto che acquistano efficacia questo Venerdì, per almeno 15 giorni. Accogliendo con favore la decisione, la Commissione ha ricordato di aver lanciato una proposta un anno fa per creare un quadro armonizzato di vendite allo scoperto, “per ridurre i rischi ed evitare la frammentazione del mercato”, ha detto Chantal Hughes Il portavoce del Commissario di servizi finanziari.

8000 miliardi barili

“I negoziati hanno fatto grandi progressi. Siamo vicini ad un accordo e il Commissario Michel Barnier ha chiesto un accordo di compromesso da raggiungere nel mese di settembre. ” L’accordo mira a potenziare i regolatori nazionali a vietare le vendite allo scoperto, alcuni non può farlo ora, ma non è vietare le vendite allo scoperto su scala europea.

Vendite allo scoperto sono pratiche speculative complesso e rischioso, che è, inizialmente, per prendere in prestito un titolo (ad esempio 10 euro) che anticipa il declino. E poi rivendere. E infine di acquistarlo quando le sue cadute (8 euro). Vendendo ciò che non aveva ancora acquisito dal speculatore ha intascato un guadagno di 2 euro. E ‘tempo “sufficiente” per applicare questa tecnica su migliaia di azioni, allo stesso tempo intascando significativi aumenti di pochi giorni. Questa pratica è accusato di amplificare calo dei mercati mobiliari. Il suo divieto è regolarmente visto durante le crisi finanziarie. “Le vendite allo scoperto sono le strategie di trading rispettare le regole ma diventano abusivi quando sono chiaramente associati a voci di mercato di grandi dimensioni e falso”, ha detto l’Esma, il regolatore europeo dei mercati finanziari in un comunicato. In Francia, l’AMF ha deciso di vietare la vendita allo scoperto di titoli finanziari quali undici sono stati particolarmente gravi in borsa a causa delle voci sulla salute del settore bancario. Société Générale è uno di loro : la banca ha visto durante la caduta di quasi il 15% Mercoledì a causa di una voce di un false informazioni su un fallimento della banca pubblicato dal tabloid britannico Mail on Domenica. Crédit Agricole e BNP Paribas sono anche tra i finanziari coinvolti . “Ci occupiamo di vari paesi europei per le voci che sono infondate”, ha osservato il presidente della AMF. “Queste voci possono quantità di abusi di mercato”, con cui l’AMF si riferisce alla manipolazione dei prezzi e insider trading. Il ministro delle finanze Baroin da parte sua accolto con favore la decisione della AMF. In Francia come in Spagna e in Italia, il divieto è valido per 15 giorni e può essere rinnovato. In Belgio, dove le vendite naked short (quando l’investitore non possiede il prestito) sono stati già banditi, il nuovo divieto si applica per un periodo inderterminée. Esso copre quattro titoli: Ancora KBC, Dexia e Aegas.

Fonte: Le Figaro

Tutto quello che devi sapere sui migliori conti correnti in Italia, le loro condizioni e servizi, e le nuove offerte per i risparmiatori.
Iscriviti via mail alle nostre news

Scrivi il tuo indirizzo e-mail:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia