Crisi economica e finanziaria. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Crisi economica e finanziaria’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Crisi economica e finanziaria. Puoi navigare con un click su ogni titolo

L’Italia spera che non sia necessario un piano di salvataggio

A Mario Monti è molto difficile da rimuovere dalle loro scatole, ma il Martedì il ministro delle finanze austriaco è stato in un batter d’occhio per ottenerlo. Maria Fekter ha detto che, dopo gli aiuti promessi dagli spagnoli bancario dell’Eurogruppo , l’Italia potrebbe essere il prossimo paese a bisogno di un piano di salvataggio: “Si deve lavorare la sua via d’uscita da questo dilemma economica degli elevati disavanzi e del debito, ma potrebbe essere, tenendo conto, alti tassi di interesse che l’Italia paga per rifinanziare nei mercati, hanno anche bisogno di sostegno “. La risposta del primo ministro italiano è stato quasi immediato: “È del tutto inappropriato per un ministro delle finanze di uno stato membro in tal modo discutere la situazione di un altro Stato membro. Mi astengo dal fare qualsiasi commento sulle dichiarazioni del ministro ha detto “. Le obbligazioni italiane a 10 anni già emessi oggi versato 6,1% di interesse, di 4,7 punti percentuali (474 punti) sui tedeschi, il più sicuro in Europa. Questa differenza con i tedeschi, che è il premio per il rischio, ha dato seguito a quattro giorni, ma ha raggiunto il suo record di novembre scorso, quando ha raggiunto 552 punti base. Dopo la reazione di Monti, Maria Fekter ha cercato di prendere il ferro alle sue stesse dichiarazioni, ha detto che non aveva elementi per sostenere i loro sospetti – ma già il danno era fatto. Al mattino, chioschi italiani hanno spuntato con niente rassicurante titolo a tutta pagina – “Lower la borsa, l’Italia nel mirino”, punteggiato da un flusso di cattive notizie sulla caduta del PIL o il numero di prepensionati – 390000, e non i 65.000 che era stato annunciato, che rimarrà sospeso senza paga e senza pensione per essere dietro la nuova età di pensionamento del governo. Il fatto è che, nonostante il forte vento contrario, il governo di Mario Monti stava facendo l’indicibile per convincere il paese e soprattutto ai mercati, che l’Italia ha sufficiente forza finanziaria e industriale per uscire dal buco, senza il traino . E questo è stato raggiunto dal ministro austriaco … Superato il disgusto, Monti ha continuato a battere la bandiera europea. Forse con più convinzione rispetto a qualsiasi altro leader europeo. “L’Unione europea”, ha detto, “ha dimostrato che possono prendere decisioni importanti. Continuare a garantire la stabilità della zona euro con tutti gli strumenti a nostra disposizione. ” Il primo ministro, che mantiene contatti regolari con il resto dei leader europei e persino Barack Obama , ritiene che la situazione è talmente grave che l’unico modo per trovare la soluzione è guardare insieme.

Altafaj ha anche negato Mercoledì rapporti pubblicati dai media britannici, affermando che i governi europei hanno deciso di utilizzare il Fondo europeo per la stabilità finanziaria (EFSF) e il meccanismo di stabilità (ESM), che è in attesa di ratifica da parte di tutti paesi, per acquistare lo spagnolo e debito pubblico italiano pari a 750.000 milioni di euro al fine di affrontare le molestie nei mercati. Vedremo come andrà a finire.

Paura, crisi e tanto altro

Nelle ultime settimane sono stato in diversi colloqui da parte degli utenti di 15-M. Che ho visto diverse generazioni imprevista-alcuni dei quali con più di tre lingue, una licenza in scienze dure o sociale, altamente qualificati, e con la consapevolezza sorprendente e networking sulla realtà e che, fenomeno notevole, parlare, come può temere. Hanno paura. Una paura che nasce dall’osservazione di cambiamenti strutturali. Prefigurando un brutale ed extra medio termine brutalità. Questo articolo prende la paura e cercare di espanderlo. Non abbiate paura esiste solo nelle persone che stanno facendo le parole per il cambiamento strutturale che ci piace. Ci sono anche persone che stanno traducendo in leggi. La classe di governo ha paura. Forse anche più di quello che sembra. Si tratta di un timore percettibile: la maggior parte dei recenti stampa foto Rajoy e più sono quasi la stessa e l’interno stesso. Coinvolgere paura all’estero. Che cosa hanno paura? Nel primo caso, forse, della loro formazione. I nostri governi hanno-due-, manca la capacità di analizzare che cosa stanno andando. Un’indicazione che forse gli autori di ciò che sta accadendo non sono gli istigatori di ciò che accade. Che paura e che la formazione poveri può essere visto nelle descrizioni della realtà che essi utilizzano. Rajoy utilizzato parallelismi tra l’economia nazionale e il corso a casa molto personale dello Stato nella sezione delle donne, ‘e più optare per parabola pesca. Molto tipico di Popeye. La paura si osserva anche nel governo da solo. Su Twitter, sono scomparsi ultrasur PP e CiU. Nel caso di CiU, le Homenots pochi mesi fa hanno applaudito e ha denunciato tutti i comandi d’azione incivismos di IAF, limitato ora a gattonare chiedendo rete europea gauge. Amministrazione sono scomparsi un anno fa molto attivo, e hanno poco da dire da quando ho scoperto che le reti non sono affermazioni, ma la condivisione della conoscenza. Non possiedono.

La sola conoscenza del governo, la gestione culturale delle dichiarazioni, un anno fa che non fischiare. Quando Rajoy and More talk-per esempio, chiedendo Rajoy nega quindi l’intervento, o per aiuto, ma lo Stato deve quindi negare i ragazzi della media-Pastoret, il pane sale. Cose come inno puff e il patto fiscale, sul quale, con opportune costruzioni lessicali, una volta che avevano costruito uno o due termini, non offrono riparo adesso. L’altra penisola saccheggio specialità governo il, la disciplina dello stato è stato rinnovato con un genio dal 1939 – non può più fare con la protezione culturale. Ciò può comportare, se del caso ipotetico di indirizzare la questione in un altro edificio modernista, più paura. Dal 2008 il governo sta ricapitalizzazione banche con denaro pubblico, il che rende necessario modificare la funzione dello Stato. La ricapitalizzazione di Bankia, per esempio, richiede la disponibilità di circa il 30% delle entrate dall’imposta sul reddito. Oppure un più che la tassa riscossa dalla società nel 2010. Ricapitalizzare la banca è una scelta politica. Non è la sola possibile. E ‘il più traumatico e l’unica comporta un cambiamento di epoca. Sempre Rajoy negare il cambiamento di orario. In ultimo taglio, Mas ha detto, anche il governo non sta contravvenendo a nessuna legge. Omettendo, disabilità o altra formazione, che sono i diritti sociali, non i servizi. Inoltre, questi diritti sono la strada alla democrazia in Europa. Welfare è caricato la democrazia caricato. E ‘accusato Costituzione con la quale abbiamo sempre alla griglia per tre decenni. Il 15-M ha avviato azioni per perseguire Rato. Si prevede che dopo questa prima iniziativa che cerca di fare, secondo i promotori, uno Norimberga finanziaria, venire altro e superiore. Hanno ragione di avere paura.

Salvataggi bancari senza bonus (2°parte)

Tra il 2008 e il 2009, lo Stato è stato costretto a nazionalizzare la banca Fortis prima e di assicurazione, con 16.800 milioni di euro da pagare per l’Olanda e gli altri abbonati 11.200 milioni in più in concerto con i governi di Belgio e Lussemburgo, e poi la banca ING, con 10.000 milioni di euro. La reazione ufficiale alla crisi e preservare la tassa sui banchieri pervaso il pubblico. Nel 2010, Jan Hommen, amministratore delegato di ING, ha dovuto dare un bonus di EUR 1,25 milioni (in aggiunta ad uno stipendio di 1.350.000 euro e un aumento del 2%). La critica dei sindacati e la minaccia di clienti delle banche di chiudere i loro conti, lo portò a respingerla. Germania. banche pubbliche tedesche ( Landesbanken ) “formano una unità con i baroni politici regionali.” Professor Karl-Joachim Schmelz spiega perché “non c’è volontà politica di responsabilità” nella caduta delle banche come in Baviera, dove il contribuente ha fatto 10.000 milioni di euro in contanti e 21.000 milioni di euro in garanzie per salvare la BayernLB.

Il suo pacchetto retributivo “deve essere inferiore alla retribuzione media per i loro colleghi in posizioni analoghe all’interno e all’esterno del settore finanziario”. Lo scarico delle Landesbanken era tedeschi potenti: in totale, sono stati ottenuti con iniezioni dirette circa 20.000 milioni di euro. Per quanto riguarda la responsabilità penale dei suoi dirigenti, un recente rapporto la televisione pubblica ha dato un quadro desolante delle indagini. Reporters da Monitor intervistato due mesi fa a Stoccarda procuratore Hans Richter, che spiega il carico di lavoro pesante e la mancanza di personale che si trova di fronte alla prospettiva di monopolio proprietà che ha messo la banca pubblica regionale del Baden- Württemberg. Risultato: 5.000 milioni di euro persi e circa 13.000 milioni di euro in garanzie da parte del governo mobilitato la prospera terra meridionale. Quattro anni di ricerche che non sono serviti per aprire un procedimento penale contro i responsabili del disastro. Nella vicina Baviera e ancora più ricca, le cose sono simili: le irruzioni e perquisizioni ordinate dalla Procura nel 2009 non sono ancora servite per aprire un singolo processo. Il private Hypo vera e propria banca (HRE) doveva essere nazionalizzata nel 2009, dopo che garantire per lo stato tedesco con più di 120,000 milioni di euro e quasi 8.000 milioni di iniettare in aiuti diretti. Lo standard è stato approvato dall’allora governo di centro-sinistra, che ha redatto un codice volontario di condotta accettata dalla Associazione olandese delle banche. In mano pubblica è fuori il rosso , ma solo perché due anni fa sbarazzati di 173.000 miliardi di asset tossici per essere depositati in una bad bank che è anche responsabile per il contribuente. Nonostante la stravaganza tale, la HRE solo fare soldi e suoi leader temono che è impossibile privatizzare nuovamente nei prossimi anni. Commerzbank, la seconda banca, aveva bisogno di 18.000 milioni di euro in aiuti diretti. Il tedesco tesoro è la cantina fangosa con più di 200.000 milioni di euro in attività. Non è noto quale percentuale si riprenderà, ma certamente non sarà breve.

Salvataggi bancari senza bonus

Stipendi milionari dirigenti bancari hanno provocato polemiche in quasi tutti i paesi che hanno avuto problemi con il sistema finanziario. Nella maggior parte dei casi i controlli sono impostati. Stati Uniti. stipendi degli enti che hanno ricevuto un sostegno pubblico in America, equivalente alla stragrande maggioranza erano per legge la supervisione di Washington, anche se le grandi banche che sono stati in questa situazione sono stati pronti a restituire i fondi pubblici e fuori dal controllo del governo. La più importante potrebbe essere l’amministratore delegato di Citigroup, Vikram Pandit. Gli investitori appartenenti al conglomerato finanziario stabiliscono poche settimane fa la proposta di aumentare la paga al loro amministratore delegato, che ha preso le redini del gruppo di un anno prima ho dovuto essere gestito in parte dal Tesoro degli Stati Uniti. Il voto non è vincolante, ma la rivolta degli azionisti, che hanno visto titoli bancari ammortizzati fino al 91% durante il suo mandato, ha ascoltato con grande forza. Dopo il crollo che ha causato il crollo di Bear Stearns e Lehman Brothers il Congresso e il regolatore del mercato azionario ha identificato la politica di remunerazione del rischio grande come un acceleratore. Per quanto riguarda le entità che sono controllati dal governo, il rappresentante del settore pubblico in Fannie Mae e Freddie Mac Marzo ha proposto l’eliminazione dei bonus di performance e limitare le retribuzioni dei dirigenti.

Ma Washington ha riconosciuto, come sostenuto dalle imprese, per tagliare un risarcimento in eccesso può portare ad una fuga di cervelli che mette le imprese a rischio.Gli stessi limiti sulle retribuzioni sono imposti per l’assicuratore AIG, dove il Tesoro degli Stati Uniti è il maggiore azionista, nonché Ally Financial, il successore alla filiale finanziaria di General Motors. Tutti i soldi dei contribuenti e dovrebbe quindi essere chiaro che Washington vuole qualsiasi pagare i suoi dirigenti si basa sul raggiungimento di obiettivi che possono essere testati. Fu proprio i bonus controversi e la spesa in modo dilagante in pieno l’intervento pubblico forzato le dimissioni di John Thain a capo di Bank of America, pochi mesi dopo che l’entità di acquisire la banca di investimenti Merrill Lynch, per evitare un destino simile a quello di Lehman Brothers. Da allora, Thain mantiene un basso profilo. Paesi Bassi. gestori di banche e assicurazioni olandesi che sono stati salvati dallo Stato non possono ricevere bonus fino a quando non rimborsato gli aiuti ricevuti. Dal 2009, quando il governo dovette intervenire le istituzioni di punta, come ING e ABN Amro, i bonus ricevuti dai dirigenti di banche nazionali, nel suo complesso, non può superare il vostro stipendio annuale non dare cattiva immagine. Lo standard è stato approvato dall’allora governo di centro-sinistra, che ha redatto un codice volontario di condotta accettata dalla Associazione olandese delle banche. Mentre non vi è alcuna possibilità di punizione che viola il gestore, un istruttore di Vigilanza monitor. Membri del consiglio deve anche convenire per iscritto di svolgere i propri compiti “con integrità morale e dedizione”, per prendere le loro posizioni. I direttori delle 90 entità che comprende l’associazione non può disporre delle proprie azioni fino a tre anni dal ricevimento. Il suo pacchetto retributivo “deve essere inferiore alla retribuzione media per i loro colleghi in posizioni analoghe all’interno e all’esterno del settore finanziario”.

Tutto quello che devi sapere sui migliori conti correnti in Italia, le loro condizioni e servizi, e le nuove offerte per i risparmiatori.
Iscriviti via mail alle nostre news

Scrivi il tuo indirizzo e-mail:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia