Le Concessioni. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Le Concessioni’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Le Concessioni. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Le Concessioni

01-pubblica-amministrazione

La 1. 7 agosto 1990 n. 241 prevede che la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari è subordinata alla predeterminazione e pubblicazione dei criteri e delle modalità, che le amministrazioni devono seguire. Le modalità come, oggetto, scelte dei concessionari, potestà concedibili, durata, sono definiti dalle leggi che desolano ogni singola concessione.

Nei procedimenti autorizzatori viene attribuito al soggetto richiedente un diritto a una facoltà per il cui esercizio è necessaria la titolarità di una specifica situazione soggettiva. Per cui la dottrina tradizionale costruiva l’autorizzazione come un provvedimento producete la rimozione di. un limite all’ esercizio di una facoltà o di un diritto Così la licenza o concessione edilizia non può essere attribuita ad altri che non sia titolare del diritto di proprietà o di altro diritto corrispondente sul bene. La valutazione dell’aspirazione al bene avviene mediante l’esercizio da parte dell’amministrazione del potere discrezionale che si manifesta nel confronto e nella conformità tra la soddisfazione dell’interesse circa il bene e l’interesse pubblico. Il procedimentoi autorizzano, in breve, lo scopo di strutturare il potere amministrativo, limitandolo e definendolo; essi hanno denominazioni diverse quali dispense, esoneri, licenze, abilitazioni e rendono leciti comportamenti altrimenti illeciti, legittimano a negoziare, costituiscono diritti di impresa, accertano conoscenze o attitudini e consentono l’esercizio di attività. Tali procedimenti sono regolati dagli artt. 19 e 20 1. 241/90 e successive modifiche. Esempio tipico di procedimento ablatorio è quello di espropriazione che è regolato da due diverse fonti normative: la legge fondamentale è ancora oggi costituita dalla 1. 25 giugno 1865 n. 2359, nella quale sono contenuti i principi generali; questa è stata profondamente riformata dalla lesse sulla casa, 1. 22 ottobre 1971 n. 865. trasparenza, valutazione e merito

Il procedimento secondo quest’ultima legge più volte modificata, si applica nelle materie trasferite o delegate alle regioni. Questo si articola in tre fasi: 1) dichiarazione di pubblica utilità; 2) determinazione

dell ‘ indennità di espropriazione; 3) decreto espropriativo. Il procedimento inizia con il deposito nella segreteria del Comune di una relazione sull’opera da realizzare, il sindaco notifica l’avvenuto deposito agli espropriandi; gli interessati possono presentare osservazioni entro 15 giorni. Entro 15 giorni successivi, tutti gli atti vengono trasmessi al Presidente della giunta regionale che può dichiarare la pubblica umiltà,. A questo punto può avvenire l’espropriazione concordata se i proprietari accettano un corrispettivo maggiorato della provvisoria liquidazione dell’ indennità e segue il decreto di espropriazione.

Se non si raggiunge un accordo sull’indennità , viene liquidata un ‘ indennità provvisoria e l’ammontare definitivo è determinato da una commissione provinciale, nominata dalla regione.

La 1. del 1865 ha ormai un’applicazione cosi limitata da avere un carattere residuale rispetto al resto della normativa. Altre leggi sull’espropriazione riguardano singole categorie di beni: beni storico-archeologici, forestali, archivistici, ecc. I procedimenti dichiarativi hanno la funzione di produrre certezza giuridica e sono largamente diffusi. Rispondono a questa categoria i procedimenti di registrazione, certificazione, verbalizzazione ecc. manifestazioni comunque di scienza. I procedimenti contrattuali, diversi dalle ipotesi in cui l’attività amministrativa si realizza con il concorso dej privati, sono quelli che si fondano sul consenso del privato. Essi possono essere di due tipi, nei primo l’atto consensuale, denominato accordo, convenzione, intesa servente al procedimento che si conclude con un provvedimento amministrativo. Nel secondo tipo il procedimento, amministrativo ha un ruolo servente rispetto al contratto-e al termine l ‘ intera procedura si conclude con un contratto.

Tutto quello che devi sapere sui migliori conti correnti in Italia, le loro condizioni e servizi, e le nuove offerte per i risparmiatori.
Iscriviti via mail alle nostre news

Scrivi il tuo indirizzo e-mail:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia