Liberbank. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Liberbank’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Liberbank. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Liberbank, Ibercaja e BOX3 creare la più grande banca settimo

La pressione del governo per gli enti partecipanti alla fusione hanno preso il primo frutto. Il Liberbank delle Asturie (che comprende Cajastur, CCM, Caja Cantabria e Caja Extremadura) e Ibercaja Aragona (che porta a questa entità, e CAI, Caja Burgos Circle box Bajadoz) il Martedì hanno annunciato la loro fusione per creare il settimo istituto finanziario spagnolo. La nuova banca avrà un totale attivo di 116.000 milioni, 2.500 uffici e 12.728 dipendenti. Ora è il Murcia Unicaja Malaga BMN e le entità in cerca del suo futuro, sia insieme, come voluto dal Ministero dell’Economia, o separatamente, uno più complicato. Il gruppo risultante dalla fusione sarà presieduta da Franco Amado, che occupa questa posizione in Ibercaja, mentre Manuel Menendez, attualmente responsabile Liberbank, sarà il CEO. La sede sarà a Madrid, anche se ci saranno sede operativa e dei servizi centrali distribuite nei territori di origine delle scatole. L’unione dei due gruppi di casi (che in realtà sono tre perché Ibercaja era in procinto di unione con BOX3 ), ha aggiunto un requisito di disposizioni contro il mattone di circa 2.500 milioni di euro nell’ambito dei due atti di maggio e febbraio ha pubblicato dal governo. L’agenzia ammette che cercano di coprire tutti questi accantonamenti straordinari a “emissioni di capitale proprio dell’ente.”

Le entità all’interno del gruppo non hanno chiesto alcun sostegno da denaro pubblico. Tuttavia, fonti di mercato ha assicurato che dovranno ricorrere a obbligazioni convertibili in capitale messo a disposizione dal governo (noto in gergo finanziario noci di cocco ) in quantità molto elevate superiori a 1.500 milioni, secondo fonti finanziarie. Il problema è che questi dadi sono pagati al 10% all’anno, che rappresenta un alto disegno di legge che riduce notevolmente il conto economico. Quello che sembra improbabile è che lo Stato entrerà direttamente nel capitale del nuovo gruppo, come ha fatto recentemente in Bankia. Uno dei grandi vantaggi della fusione è quello di essere nato con la necessità di finanziamento all’ingrosso di sotto del 20%. Ciò significa che non dovrà avere un livello principale è stato fissato al 10% come prima, ma l’8%. La differenza deve essere salvato disporre di un capitale supplementare di circa 700 milioni. Ibercaja, la più grande, avrà un peso dal 46,5% nella partecipazione del gruppo risultante dalla integrazione; Liberbank, 45,5% e la causa 3, il restante 8%. Tuttavia, tutte le decisioni importanti dovrebbero essere prese a maggioranza qualificata, che impedisca l’asturiano ente sia spalle al muro. Le parti hanno convenuto di aderire ai precetti stabiliti dal Codice del Buon Governo e costituiscono una tavola in cui un terzo dei membri devono essere indipendenti. Il numero massimo di consiglieri è 15. Le agenzie ha detto che il funzionamento di elementi quali una cultura condivisa basata sulla fiducia e vicinanza al cliente, la complementarità del business e il contributo di ciascun soggetto di una forza diversa. Un business che mira a rafforzare il finanziamento alle PMI. Il più grande di fornire la capacità del gruppo allargato per accedere ai mercati dei capitali a condizioni più competitive.

Tutto quello che devi sapere sui migliori conti correnti in Italia, le loro condizioni e servizi, e le nuove offerte per i risparmiatori.
Iscriviti via mail alle nostre news

Scrivi il tuo indirizzo e-mail:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia