Saperne di più. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Saperne di più’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Saperne di più. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Il Sabadell sostiene un fondo europeo di salvataggio per le banche spagnole

Il presidente del Banco Sabadell, Josep Oliu, oggi ha difeso il sistema finanziario spagnolo riceve risorse dal salvataggio dell’Unione europea. Nonostante i timori che il settore di iniezione potrebbe “stigmatizzano”, specialmente in Spagna, ha sostenuto Oliu trovare una formula per separare le impostazioni che è necessario rendere il settore pubblico “nei termini negoziati” e “risoluzione” del crisi finanziaria. “Se ci riesce, non stigmatizzare”, ha dichiarato in un incontro con i giornalisti questo pomeriggio. Il catalano, presidente della Banca ha inoltre difeso la gestione della Banca di Spagna il governatore Miguel Angel Fernandez Ordonez, il cui lavoro ha descritto come “encomiabile” nonostante le “rigidità” che hanno trovato nel governo e l’opposizione. Sebbene la Commissione europea ha sollevato oggi in grado di salvare le banche in difficoltà, senza dover passare prima attraverso un’iniezione di fondi allo Stato, cioè, che può portare queste risorse direttamente agli enti interessati, ha ricordato Oliu oggi “se il governo ha chiesto che l’assistenza, è consigliabile ordinare il pacchetto complessivo delle richieste di stato”. Questo potrebbe essere intesa, ha aggiunto, come aiuto alla Spagna al fallimento di risolvere i suoi problemi del settore finanziario. “Se potessi essere un modo per chiarire, dai mercati, che realmente sono due cose separate, essere positivo”, ha aggiunto. Oliu sottolineato che i fondi per ricapitalizzare le istituzioni in difficoltà da tre fonti: “. Bancario sano, statali e fondi europei” “Le banche sane, non sono molte e non hanno capacità o sarebbe ingiusto aportáramos fondi per ricapitalizzare le banche che si sono comportati modo inappropriato”, ha sottolineato.

Mentre la seconda opzione, lo Stato è in fase di tagli di bilancio, la possibilità più probabile è, a suo avviso, un aumento di capitale da Bruxelles. Proprio oggi la Commissione europea ha autorizzato l’acquisto di Sabadell CAM e gli aiuti ricevuti dallo Stato per ritenere che siano conformi alle linee guida. Bruxelles ha assicurato che il piano di ristrutturazione che include l’assistenza è condizionato non solo la scomparsa di CAM come un’entità indipendente, ma una “riduzione significativa” in sua presenza, non solo nel suo mercato più importante di Valencia, Murcia e le Isole Baleari , ma anche nel resto della Spagna. In realtà, Oliu ha spiegato che l’operazione sarà una riduzione della forza lavoro di 2.200 persone e chiudere 450 uffici. Il presidente di Sabadell ha annunciato che darà un “quick fix” per i clienti della CAM con azioni privilegiate, che offrono una “borsa”. Il consiglio comunale di Burjassot (Valencia) ha approvato oggi, con il sostegno del blocco e di voto PSPV, una mozione per l’espropriazione Uniti Esquerra del magazzino di proprietà delle banche che hanno ricevuto fondi pubblici. I pavimenti delle banche dovrebbero essere per l’edilizia sociale. Questo è stato spiegato in una dichiarazione degli Stati Uniti, che insieme con il blocco e la parte PSPV della squadra di governo locale. Consigliere dell’Unione europea, José Blanco, ha sottolineato che “le patch non risolvono niente,” così che “dobbiamo andare alla radice del problema.” Il sindaco ha indicato che “lo scoppio della bolla immobiliare, che ha premiato i partiti capitalisti con speculatori poteri politici ed economici sul settore bancario e dei media, sta assumendo gravi conseguenze per la classe operaia.” Per Bianco, sulla situazione di “disoccupazione, sfratti, indebitamento croniche, problemi di vita familiare, depressione e persino il suicidio,” il governo “vuole indagare non solo il colpevole, ma dà loro miliardi di euro, molti di più di coloro che sono salvati distruggendo l’istruzione pubblica e la salute, per continuare con i vizi stessi. ”

Capi di Stato del G8 fissato un obiettivo di crescita (2°parte)

Negli incontri del G8, l’atmosfera è apparentemente rilassata. I capi di Stato e di governo sono chiamati per nome. Venerdì sera i capi avevano cenato “al fuoco, rilassato,” casual “,” come ha spiegato il ministro dell’Economia, Pierre Moscovici. Arrivati sul posto all’ultimo a causa di ordine protocollare, Francois Hollande, che ancora indossava una cravatta alla discesa dell’elicottero, è stata gentilmente richiamato all’ordine da Barack Obama. “Per la stampa”, ha detto Francois Hollande prima di sciogliere il nodo. Piegò il codice. Francois Hollande aveva alcun diritto di passi falsi nel suo primo G8. Venerdì sera, prima che la comunità francese a Washington, ha sintetizzato il suo obiettivo: l’Europa questo tipo di carreggiata e la crisi economica. “E ‘sempre molto doloroso per un europeo è che possiamo dare l’immagine di un continente malato”, ha detto. “In un incontro internazionale, ciò che sta accadendo a parlare? Della crisi nella zona euro, la Grecia, che possono rompersi l’area dell’euro. Voglio che quando l’Europa arriva ad un picco, sia per esprimere la sua forza, il suo potere. Che non stiamo andando a chinare il capo. L’Europa è la principale potenza economica. Non siamo un vecchio continente, siamo un continente giovane “. Del G8, non dovrebbe però aspettare atto decisivo. L’importante “, che sono meno le decisioni che sono prese come messaggi che sono indirizzati”, ha spiegato Pierre Moscovici Venerdì, approfittando dell’assenza del ministro degli esteri Laurent Fabius per offrire feedback. Per condurre discussioni, Francois Hollande Sabato è stato accompagnato dai suoi consiglieri. I ministri non sono invitati al G8. “Sono nella sala d’attesa, questa non è la mia vocazione”, ha spiegato Laurent Fabius Venerdì. Francois Hollande era solo contro le altre grandi potenze.

Nucleare: Iran deve “cogliere la sua occasione”. I leader del G8 ieri ha invitato l’Iran a cogliere la sua occasione in occasione della riunione a Baghdad con il gruppo “5 +1” (USA, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna, Germania ancora) per ripristinare la fiducia al suo controverso programma nucleare . Incontro a Camp David (Maryland, Stati Uniti), le teste di otto paesi più industrializzati hanno convenuto che Teheran dovrebbe cogliere la sua occasione nel corso della riunione Mercoledì di impegnarsi “in discussioni approfondite sulle misure concrete e prossimo futuro (…) in grado di condurre a una soluzione negoziata che ripristina la fiducia internazionale nel fatto che il programma nucleare iraniano è del tutto pacifica “, il comunicato finale. Il G8 ha inoltre ribadito la sua “unità” a la “profonda preoccupazione” nutrito sul programma nucleare iraniano, considerato dai paesi occidentali come avere un militare, nonostante le smentite da parte della Repubblica islamica. Presidente degli Stati Uniti Barack Obama aveva comunque assicurato in precedenza Sabato che lui ei suoi soci nutrito “speranze” sul risultato delle discussioni a Baghdad. “Siamo tutti fermamente impegnati a perseguire un approccio di sanzioni e di pressione, con discussioni diplomatiche. Speriamo di poter risolvere questo problema in maniera pacifica, che rispetti la sovranità dell’Iran e dei suoi diritti in la comunità internazionale, ma anche riconosce la propria responsabilità “, ha detto. il comunicato finale del G8 sollecita anche Teheran a “rispettare i suoi obblighi internazionali in materia di diritti umani e delle libertà fondamentali”, tra cui . religione e di stampa, e di porre fine alla “tortura e le esecuzioni arbitrarie” Leggi anche: “I capi di Stato del G8 fissato un obiettivo di crescita.

Capi di Stato del G8 fissato un obiettivo di crescita

Atmosfera rilassata, a quanto pare. Con oltre un’ora di ritardo, i capi di Stato e di Governo del G8 a Camp David per un Sabato summit ha preso la posa per le telecamere. In maglione, camicia o senza cravatta, gli stili seguenti. Francois Hollande ha mantenuto la sua giacca. Il rito della foto di famiglia si inquadra per la stampa: non sparare a un angolo non autorizzato … Le zanzare sono stati, a sua volta, è stato sradicato pochi minuti prima, per la somma di spray insetticidi. “Nessun bug, è un grande giorno”, ha osservato il presidente Obama , arriva sul palco e giornalisti di auguri. Accanto a lui, un’altra stella del giorno, Francois Hollande si diverte, molto confortevole. “C’è solo il francese,” disse, indicando la stampa nazionale. Tutta l’attenzione di entrambi gli uomini, eclissando i sei capi di governo di altri paesi, Germania, Gran Bretagna, Italia, Canada, Giappone, Russia, e il Presidente della Commissione europea e l’Unione europea, presente anche . Una domanda per Obama … “Abbiamo ancora del lavoro,” elude il presidente degli Stati Uniti. Hai parlato con l’area euro? “Che razza di domanda,” Holland ha risposto in inglese. Quale domanda. Per maggiori leader mondiali, è stato solo una breve pausa nel bel mezzo di un programma fitto di appuntamenti: dopo la situazione in Iran, Siria, Venerdì sera, la crescita globale e la crisi nella zona euro e la situazione in Grecia stati i principali temi del mattino di Sabato. “Ritengo che i progressi importanti sono stati fatti sui temi principali all’ordine del giorno”, Francois Hollande ha accolto con favore, dopo la foto. “E ‘stata la mia prima volta ad un vertice internazionale. Io a nome della Francia, l’obiettivo di crescita al centro del dibattito e che questa dimensione può trovare il suo posto in tutte le riunioni. (..)

Nel G8, il desiderio di crescita, anche se ogni funzionario può mettere le sue stesse parole, è stata condivisa “, è stato accolto. Essa riassume il messaggio doppio del G8: “. La crescita e la fiducia” “Non c’è crescita senza fiducia, nessuna fiducia senza crescita”, ha detto, soddisfatto di sé. “Il mandato che ho ricevuto i francesi era stato inizialmente onorata.” Impegno per la crescita, ma anche budget serio, questo è ciò che Obama ha ricordato. In l’entourage del presidente francese, segna il bene di giungere ad una soluzione espressa dal presidente degli Stati Uniti. “Lui non vuole continuare l’austerità in Europa” e “l’instabilità che colpisce” gli Stati Uniti, dice uno. Nel comunicato finale i leader del G8 ha chiesto un euro “forte e unita”, che comprende la Grecia. Essi si sono impegnati a “promuovere la crescita”, mentre agire contro deficit, anche se “non sono le stesse per ciascuno di essi.” Ognuno avrà trovato il suo conto, il Cancelliere ha sottolineato la necessità di “consolidamento fiscale”. “Francia e Germania non hanno alcuna divergenza”, ha assicurato Angela Merkel ha detto in un comunicato. “Il messaggio importante da ricordare è il vertice che il consolidamento di bilancio e la crescita sono due facce della stessa medaglia”, ha aggiunto. Angela Merkel e Barack Obama dovevano essere bilaterale dopo il G8. In l’entourage del presidente francese, assicura che una determinazione ad avere successo è ancora emerso dagli incontri con una speciale preoccupazione: non dare la sensazione che Angela Merkel sarebbe stata isolata. È lei che è sotto pressione, tuttavia, prima della riunione informale dei leader europei il 23 maggio e alla fine il Consiglio europeo di giugno Sulla crisi greca, Francois Hollande e altri leader hanno ribadito il loro desiderio che la Grecia rimane nella zona euro.

Gli inizi difficili all’estero

Francois Hollande, eletto su un programma di Office deve ora gestire i problemi internazionali . Superato dal secondo grado. Presidente della Repubblica, un novizio in politica estera, assicura sembra tanto grave quanto possibile, sulla scena internazionale. Ma quasi suo malgrado, l’umorismo è invitato alla discussione. Nello Studio Ovale con il presidente Barack Obama, dopo la crescita, crisi, Afghanistan, Siria, si tratta … fast food. “Ci sarà interessato a sentire le sue opinioni sui cheeseburger a Chicago,” ha intrattenuto presidente degli Stati Uniti alla stampa dopo il loro incontro. Nella sua gioventù, nel 1974, Francois Hollande aveva visitato gli Stati Uniti per una visita di studio, dove aveva studiato l’economia del fast food, ancora sconosciuto in Europa. E ‘questo passaggio nella sua biografia che ha attirato l’interesse di Obama. “Non dico nulla che possa suggerire che cheeseburger potrebbe essere qualche colpa sia,” rispose il presidente francese, diplomatico. Voglio solo dire che va molto bene cheeseburger con patatine fritte, “bounce Obama. Il franco-americana di amicizia, sigillato intorno patatine e risate … La vicinanza di Barack Obama e Nicolas Sarkozy durante le elezioni presidenziali si dimentica. “Non ho alcun ricordo di ciò che potrebbe essere Barack Obama, ha detto François Hollande poco dopo la loro nomina.

Non sono sicuro che abbia ricordi di partecipare alla campagna francese. ” Francois Hollande è uno sconosciuto all’estero. La sua “normalità” ha affermato trama. C’è ancora un anno si trasferisce a Parigi su uno scooter, come ricordato da Obama avverte che lui non poteva più farlo. “Lo so perché ho provato con i servizi segreti e non mi lascia fare”, ha si diverte. Risposta d’Olanda, che vuole andare avanti: “Per quanto riguarda il veicolo che è stato fino a poco tempo la miniera, spero di non dover usare prima lunga.” Ora è presidente, ha intenzione di prestare attenzione alle parole che impiega. “Devo arrivare al livello desiderato dai nostri cittadini”, ha detto. Holland sa che ha ancora présidentialiser la sua immagine. Dalla sua elezione, la semplicità del nuovo capo dello Stato è messa a dura prova. Sicurezza degli Stati Uniti e la rigidità lascia spazio ancor meno per la spontaneità francese. Francois Hollande intenzione di attraversare la strada dopo il suo incontro con il presidente Clinton a partecipare, con il quale aveva pranzato. La polizia ha evacuato la strada con la forza. No passeggiata in Olanda a Washington. Non è stato fino al tardo pomeriggio che il capo dello Stato ha ripreso contatto con gli elettori: si era rivolto alla comunità francese, ad un ricevimento presso l’ambasciata. Presidenti americani e francesi differivano con il calendario per il ritiro dall’Afghanistan. Tulle alla Casa Bianca! Meno di due settimane dopo la sua elezione, Francois Hollande ha avuto il suo battesimo del fuoco nel corso della riunione internazionale per la prima volta Venerdì Barack Obama a Washington. Il nuovo capo di Stato sarebbe poi partecipare al summit del G8 a Camp David e quella della NATO a Chicago, Domenica e Lunedi. Dopo la metà dell’intervista passato uno nello Studio Ovale, i due capi di Stato hanno entrambi fatto una breve dichiarazione riaffermando la franco-americana.

Il premio di rischio chiuso a 482 punti dopo aver toccato un record

Un cocktail esplosivo, con la richiesta di nuove elezioni in Grecia e il timore che la banca spagnola non è in grado di andare avanti con la sua riorganizzazione come ingrediente senza aiuti pubblici, ha evidenziato la necessità che i mercati oggi hanno dovuto guidare oggi in apertura premio di rischio spagnolo, che ha chiuso ieri a 485 punti base al 507, alta. Con l’escalation, l’interesse che gli investitori chiedono di obbligazioni spagnole decennali, la cui differenza dai tedeschi al tempo stesso determina il premio di rischio è salito al 6,508%, 6,322% dal livello di ieri che non si vedeva dalla fine dello scorso novembre, che mette il debito spagnolo a un livello pericoloso che il mercato si riferisce alla necessità di un intervento internazionale, dato l’onere per interessi pesante per un paese coinvolto. Alla fine della giornata che le prestazioni rimasta al 6,2%.

La tensione non è stato prorogato dal suo massimo, l’, dei premi di riferimento per la solvibilità del debito sovrano, ha remato un calo, tra le voci non confermate-about-una riunione straordinaria della Banca centrale europea (BCE) nel potrebbe essere l’uso di misure per disinnescare le tensioni nel mercato del debito. Oggi ha accolto con favore la nomina del Consiglio direttivo della banca centrale settimanale, ma nessuna decisione non è trapelato. Alla fine della sessione, il differenziale con il debito tedesco è pari a 482 punti.

L’Ibex 35, l’indice principale magazzino spagnolo, che ha aperto con un calo del 1,1%, trascinato indietro da titoli bancari, è arrivato a cedere 2,45% al mattino, a 6536.2 punti. Da allora, le perdite sono state ridotte e sono addirittura diventare un profitto ad un certo punto, se il giorno ha provocato un calo del 1,33% Dow a 6611.5 punti, mantenendo l’indicatore livelli del 2003. I titoli bancari hanno messo in scena il giorno, questa volta come una nota relativamente positiva, come sono riusciti a rallentare la punizione degli ultimi giorni, ad eccezione Bankia, che continua a crollare dopo essere stata nazionalizzata la scorsa settimana, oggi ha perso 1 novembre , 12%. Next in perdite di Bankinter (-4,8%), Santander (-1,8%), CaixaBank (-0,7%) e BBVA (-0,41%). Sabadell è riuscita a rimanere immutati e popolare ha segnato addirittura un aumento dello 0,6%.

La verità è che gli investitori discriminazione nei confronti dei paesi considerati più sicuri e la prova di questo è che il Tesoro francese ha collocato oggi il debito pari a 7.996 milioni di euro a tassi inferiori a quelli della precedente asta 19 aprile nel primo emissione compiuti dopo il socialista Francois Hollande vincere le elezioni presidenziali.

In particolare, le emissioni a due e cinque anni sono stati messi a 0,74% (contro il 0,85%) e 1,72% (contro il 1,83%), il secondo tipo è il più basso dalla creazione l’euro. Con riferimento a quattro anni ha pagato 0,95% (1,06% il 19 aprile) e che scade nel 2017, 1,37%. Il Tesoro spagnolo prevede di attirare tra 1.500 e 2.500 milioni di domani in titoli di debito in scadenza nel 2015 e 2016. L’ultimo colpo di scena imposto al settore finanziario, che prevede la fornitura di disposizioni supplementari pari a 25.000 milioni di euro, è considerata insufficiente per i bilanci delle banche riflettere la giusta valutazione di mercato dei loro portafogli.

Aprire un conto corrente

Domanda: Come posso rendere facilmente aprire conti bancari?

Se si desidera aprire un conto in banca, ti consigliamo di leggere questa tabella di marcia. Io coprire i 7 passi essenziali per aprire un conto bancario, se si desidera aprire un conto in banca on line o di persona. Avrete un conto bancario aperto in pochissimo tempo.

Spesso mi viene chiesto “qual è il modo più semplice per aprire conti bancari?”

Risposta: Quasi tutte le banche seguono la formula qui sotto per aprire conti bancari.

Aprire un Conto bancario Passo 1: Selezionare una Istituzione

Forse avete già fatto. In caso contrario, guardarsi intorno. Che tipo di account volete? Un conto di risparmio? Un conto corrente gratuito? Se si utilizza una cooperativa di credito? Guarda chi ha le caratteristiche desiderate e ottenere un conto bancario aperto con loro.

Scegliere una banca

I migliori tassi di interesse conto di risparmio

Come funziona Credit Unions

Aprire un Conto bancario Passo 2: Vai alla Banca o sito web

Il modo più semplice per ottenere questo fatto è trovare al sito web dell’istituto.Prova a cercare su Google. Il vantaggio di aprire un conto in banca online è che si può fare a qualsiasi ora, ovunque. Tuttavia, se si desidera aprire un conto in banca di persona è sufficiente presentarsi presso la sede durante le ore lavorative.

Aprire un Conto bancario Passo 3: Scegliere il prodotto che si desidera

Ogni istituzione finanziaria avrà una grande varietà di tipi di conto e dei servizi che si possono combinare. Saranno tutti hanno nomi di fantasia che potrebbe essere necessario per imparare. Scegliete quello che ha il mix che è giusto per te.

Su un sito web, potrebbe essere necessario drill-down per il prodotto che è giusto per te. È possibile fare clic su “Open Account Bank”, e quindi fare clic su “Verifica” e, infine, “Checking Free”. Se si apre conti bancari in persona, si può semplicemente chattare con un banchiere che vi aiuterà a aprire il miglior conto per le vostre esigenze.

Controllo account Essentials

CD Investment Basics

Aprire un Conto bancario Passo 4: Fornisci i tuoi dati

Al fine di aprire un conto, è necessario fornire alcune informazioni alla banca. Non aprire conti bancari senza alcuni dettagli su di te. Questo per proteggerli dai rischi e rispettare una serie di regolamenti. Avrete bisogno di fornire i dettagli semplici, come il vostro nome e data di nascita, così come i numeri di identificazione (negli Stati Uniti questo è più probabile che il Social Security Number). Potrebbe inoltre essere necessario fornire un ID governo o numero di patente di guida.

Se stai facendo on-line, ti basta digitare le informazioni in una casella di testo. Se si apre conti bancari in prima persona è possibile consegnare il proprio ID è finita al banchiere che probabilmente fare fotocopie.

Apri Conto Corrente Passo 5: accetto i termini

Dovrete impegna a rispettare determinate regole e ad accettare la responsabilità di certe azioni. Quando si apre conti bancari, si forma una relazione basata su un tema molto delicato – i vostri soldi. Pertanto si dovrebbe sapere cosa si sta entrando. Se si apre conti bancari online, aver completato questo passaggio facendo clic su “Accetto” (o simili) il tasto, ed eseguire il passo successivo.

Apri un conto bancario Fase 6: stampare, firmare, e mail (se applicabile)

Se si apre conti bancari in persona, questo passaggio non si applica. Passa al “conto aperto Passo Bank 7”. Se si sta aprendo un conto online, probabilmente dovrete stampare, firmare e spedire un documento alla banca prima che il conto è aperto. Alcune banche possono utilizzare la comunicazione elettronica e il consenso che è giuridicamente vincolante, ma molti ancora non si apre conti bancari a meno che non si completa questo passaggio. Fino a quando non ricevono i documenti, il tuo account non è attivo.

Aprire un Conto bancario Passo 7: congratularmi con te!

Congratulazioni, sei l’orgoglioso proprietario di un nuovo account.

Ora, ti basta aspettare un paio di giorni a poche settimane per la banca di elaborare il lavoro di ufficio. Poi, vi spedirà tutto il necessario per l’account, come libretti degli assegni e carte di debito.

Apertura di conti bancari è davvero molto facile fino a quando si sa cosa aspettarsi. Basta essere pronti a completare i passi necessari.

Primi segni di scollamento

L’estrema debolezza e dipendenza dei settori industriali e agricoli sono, tuttavia, solo i sintomi più appariscenti della mancanza di autonomia dell’intero apparato economico-sociale, che non riesce più a esprimere le vocazioni e le tendenze originarie della Sicilia e che manifesta in modo sempre più vistoso una divaricazione profonda fra i caratteri dello sviluppo e i bisogni della popolazione (specie di quei settori che, a seguito di processi di industrializzazione forzata degli anni sessanta e del massiccio boom dell’edilizia, hanno dato vita a quel fenomeno di sovra urbanizzazione tipico delle città meridionali). Già alla fine degli anni sessanta cominciano a manifestarsi i primi segni di scollamento e i prodromi dei fenomeni che più vistosamente si manifesteranno agli inizi degli anni ottanta. La crisi edilizia e una legislazione restrittiva (legge ponte) arrestano lo sviluppo del settore con effetti su tutto l’apparato economico sociale; cresce i l flusso della spesa pubblica sotto forma di pensioni, assistenza spicciola (trasferimento alle famiglie) e si allarga la domanda di sussidi e di piccoli favori; ha inizio, infine, i l progressivo collasso degli enti locali (crisi finanziaria e di strutture amministrative).

Nella vita dei grandi centri urbani dell’isola si determinano poi spostamenti di orientamento e rapidi mutamenti nella collocazione e nelle gerarchie sociali. I risultati elettorali del 1971 (e i precedenti focolai e moti che avevano percorso il meridione) portano alla ribalta il problema dei ceti medi. Il dibattito su questo tema prende spunto da alcuni avvenimenti che avevano caratterizzato il Mezzogiorno, e all’interno di esso, pur prospettandosi il problema in termini nazionali, ciò che viene messa sotto accusa è la società meridionale e i l rapporto tra classe politica locale e ceti medi (basta ricordare Sylos Labini), tra erogazione pubblica e sistema parassitario e improduttivo. In realtà, a entrare in crisi è tutta un’ipotesi di sviluppo. G l i elementi forti del blocco, i l quadro di riferimento che in qualche modo

aveva tenuto insieme i vari pezzi della società meridionale, vengono messi in discussione e si avviano allo stesso tempo processi di riorganizzazione. Processi che possono essere cosi sintetizzati:

a) le grandi finanziarie private, create dalla borghesia locale sull’onda della speculazione edilizia e delle opere pubbliche della Cassa, non riescono a intervenire in altri settori per assenza di diversificazioni produttive e prendono la via dell’estero o si rivolgono alla costituzione di un sistema di banche private cercando per questa via un diverso rapporto con i circuiti finanziari nazionali;

b) una buona parte di aziende agricole contadine subisce un processo di emarginazione, allineandosi sempre più su condizioni di economia di sussistenza; c) la media e piccola impresa tradizionale legata alla produzione di beni di consumo (abbigliamento, mobili, calzature, ecc.) è sempre più esposta alla concorrenza estera, sempre più costretta a ripiegare sui mercati locali, e a fare i conti con i grandi gruppi che controllano la commercializzazione

dei prodotti e l’erogazione del credito (che registra costi crescenti e sempre più elevati di quelli medi nazionali);

d) i grandi gruppi, le Partecipazioni statali, tendono sempre più a ridimensionare la propria presenza e la crisi dei poli raggiunge punti di acutezza senza precedenti.

L’organizzazione dell’amministrazione pubblica

Organizzazione_delle_risorse_umane_e_del_personale

Le principali manifestazioni della vita sociale negli stati contemporanei sono gestite da pubbliche amministrazioni: scuola, sanità, stato civile, servizi in genere mettono il cittadino costantemente in contatto con i pubblici poteri. Ma questo aspetto non sarebbe ancora invasivo se non si constatasse che gran parte dei rapporti economici, il cui peso nella vita degli associati è oggi preponderante, è non solo regolata, ma attraversata longitudinalmente da attività amministrative. Ed è proprio partendo dal dato economico che ci si può rendere conto

della vastità del fenomeno. Si prenda come punto di partenza il campo dell’occupazione, un problema che sembra totalmente dominante su tutti gli altri aspetti della vita; è indubbio che le amministrazioni pubbliche, forniscono gran parte dei posti di lavoro dal momento che un terzo dei lavoratori è occupato in esse. Ma oltre a ciò lo Stato, con le sue diramazioni decentrate, è il maggiore intermediario finanziario. In sintesi il settore pubblico è i l maggior polo di propulsione economica nel nostro paese. Se poi si- considera la proporzione tra il numero di addetti agli altri poteri pubblici e quello amministrativo si deve constatare che mentre il potere legislativo e il potere g i u d i z i a r i o hanno

mantenuto quasi immutata la q u a n t i t à di membri ad essi preposti, quello amministrativo ha aumentato in misura esponenziale il suo apparato. Tutto ciò sta a dimostrare, come è stato rilevato dagli studiosi nel periodo compreso tra le due guerre (Kelsen e Schmitt), che l’amministrazione è il centro dell’ attività statale, perché oltre ad amministrare, svolge una forte attività normativa e di soluzione dei conflitti. Per non andare lontano nello studio delle origini dello stato amministrativo, si prenderà come punto di partenza la metà del secolo scorso allorché le amministrazioni cominciarono ad assumere una fisionomia ben definita, riassumendosi in due modelli caratterizzanti: l’amministrazione di tipo francese unitaria al centro, e quello di tipo inglese che si basa sulla presenza di organismi periferici dotati di self- governement. Questi due modelli, noti come rappresentativi di due sistemi giuridici diversi e destinati a rimanere tali, si sono progressivamente modificati ed avvicinati secondo un crescente processo di interazione tra pubblici poteri e domande sociali. Queste ultime, essendo simili in tutti i paesi occidentali determinano spinte verso un più vasto apparato in grado di soddisfarle, rafforzando i poteri centrali laddove erano molto discreti, e moltiplicando i poteri indipendenti dallo Stato nei paesi continentali, tradizionalmente accentrati. Il sistema amministrativo in Italia, pur avendo antecedenti storici negli stati preunitari, si può fare iniziare dafrla seconda metà del secolo scorso al momento dell’unificazione. L’ unità , avvenuta per mano del regno piemontese, si formò intorno al nucleo rappresentato da questo stato, tradizionalmente ispirato ai sistema francese. In realtà i due ordinamenti non erano poi così simili come si è costantemente ritenuto, in quanto le società civili in cui insistevano non avevano certo le stesse caratteristiche.

Il_peso_dei_debiti

Lo stato francese presentava una forte unità amministrativa, una élite amministrativa, i l “Conseil d ‘ é t a t ” , i prefetti, tutti elementi tesi ad una amministrazione forte, controllata e tesa al perseguimento dell’interesse generale. Questo modello, pur con alcuni scricchiolii, funzionò in Francia, dove vi era stata una grande cura da parte di Napoleone nella

scelta e nella formazione dei gradi più alti dell’amministrazione con l’istituzione delle “grandes écoles” miranti alla formazione di una dirigenza qualificata e con l’attività consultiva e giurisdizionale del “Conseil d’état”, svolta con maggior autorevolezza del nostro Consiglio di Stato.

Vantaggi e svantaggi di un conto corrente online

shopping online

Un conto corrente bancario che opera solamente sulla rete fa si che vi siano dei vantaggi, ma anche dei svantaggi rispetto ad un conto tradizionale ed è pertanto rilevante prendere in considerazione alcuni punti importantissimi per fissare il da farsi. Quando si apre un Conto Corrente bancario online, vi sono costi che bisogna tenere in considerazione, come il canone mensile, costo per operazione, bancomat, costo bonifici ecc. Altri costi per servizi complementari, come conto titoli, carta credito, carta di debito, carta ricaricabile  per le operazioni di acquisto e vendita dei titoli e per operazioni di trading online.

Se si sceglie una banca che non ha sede nelle vicinanze, sarà necessario inviare o trasferire i depositi, come la maggior parte delle banche on line non consentono trasferimenti da conti bancari esteri.  Prima di aprire un conto bancario on line, conoscere i vari servizi offerti da istituti bancari on-line. Fai la tua scelta in base alle esigenze e l’istituzione che più vi si addice meglio. Diversi istituti offrono gratuitamente conto corrente senza minimo, senza costi mensili, il pagamento delle fatture carta libera, ha trovato con il senso di protezione o deposito diretto, ma anche altri servizi come controllo fiscale e copie di assegni emessi. Alcune banche pagheranno interessi al cliente in base alla giacenza media giornaliera di un conto corrente o di risparmio.  Offrono anche altri incentivi di interesse per mantenere l’equilibrio sopra un minimo specificato.  Come abbiamo annunciato prima, non c’è bisogno di aprire un conto online bancario presso un istituto con sede nella tua zona, ma facilita le operazioni di vasi, soprattutto se l’ora di depositare i tuoi soldi nel tuo account .

Tra i vantaggi più importanti ricordiamo, il tasso di interesse creditore annualmente, facilità di accedere per versare e prelevare denaro. Si può usufruire di una serie di prodotti finanziari come accendere un mutuo, stipulare un contratto di assicurazione ecc. Vi è un servizio assistenza sempre operativo che darà tutti i chiarimenti circa la propria posizione bancaria. Infine, in modo sicuro avrete modo di gestire tutte le vostre transazioni online e potete trasferire in ogni momento il vostro danaro verso un conto deposito o risparmio ad esso collegato.

Glossario termini bancari

Per muoversi con maggiore tranquillità all’interno del mondo bancario è utile conoscere la terminologia in uso. Di seguito un piccolo glossario dei principali termini usati nel settore

  • ABI: è l’Associazione Bancaria Italiana, che rappresenta le banche in Italia.
  • ADVISOR: è un intermediario finanziario che cura alcune operazioni di finanza straordinaria (es. quotazione nei mercati di Borsa Italiana SpA)
  • AZIONE: quota di partecipazione al capitale azionario di una società.
  • BANCA CENTRALE: istituzione cui sono demandate le principali leve di politica monetaria.
  • BANCA D’ITALIA: è la Banca Centrale dell’Italia.
  • BANCA CENTRALE EUROPEA: è la Banca Centrale cui spetta il compito di curare la politica monetaria dei Paesi che hanno adottato l’Euro.
  • BORSA ITALIANA SPA: è la società che gestisce i principali mercati azionari italiani.
  • CAPITALIZZAZIONE: è il valore di una società quotata in Borsa, calcolato sulla base del valore di mercato (diverso dal valore nominale) per il numero delle azioni emesse e costituenti il capitale.
  • CONSOB: è la Commissione Nazionale per le Società e per la Borsa, che ha il compito di vigilare sulle società quotate e sulla Borsa.
  • DERIVATI: sono strumenti finanziari il cui valore dipende da un’attività reale o finanziaria sottostante.
  • DIVIDENDO: parte di utile netto distribuito dalle società quotate ai propri azionisti.
  • INDEX LINKED: polizza il cui valore a scadenza dipende da un parametro di riferimento, come ad esempio un indice azionario.
  • IPO: initial public offering, o offerta pubblica di acquisto, è l’operazione con la quale si mettono in circolazione per la prima volta i titoli azionari di una società sul mercato di Borsa.
  • OBBLIGAZIONE: titolo di debito emesso da una società per raccogliere capitale di debito, la cui remunerazione per l’investitore si compone di una quota capitale e delle cedole, ovvero quote di interessi (fatta eccezione per gli zero coupon bond).
  • RATING: valutazione sulla qualità del debito di una azienda o dei suoi titoli, solitamente compiuta da società di analisi.
  • TAKE-OVER: operazione di acquisizione di una società da parte di un’altra compagnia.
  • UNIT LINKED: polizze il cui valore dipende dall’andamento di un investimento in fondi comuni.
  • ZERO COUPON BOND: obbligazione sprovvista di cedola, il cui rendimento è determinato unicamente come differenza tra il prezzo di acquisto e quello di rimborso.

Tutto quello che devi sapere sui migliori conti correnti in Italia, le loro condizioni e servizi, e le nuove offerte per i risparmiatori.
Iscriviti via mail alle nostre news

Scrivi il tuo indirizzo e-mail:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia